Sapori 2012

In linea con lo spirito del festival, l’area ristoro ospita alcuni fra i migliori produttori di cibi genuini, vini biologici e birre artigianali, prodotti a filiera corta, spesso provenienti da “Presìdi Slow Food“, sicuramente…BUONI, PULITI e GIUSTI!

Ai produttori presenti nelle prime due edizioni del festival, e che hanno riconfermato la loro presenza, se ne sono aggiunti altri grazie ai quali quest’anno sarà ampliata anche la varietà dell’offerta.

Il pubblico troverà un’ampia scelta di Birre Artigianali, rigorosamente “Made In Italy” e spillate direttamente in loco dai rispettivi produttori Orsoverde, Clandestino e Croce Di Malto. Per quanto riguarda ilvino, la parola d’ordine è: solo vini naturali, da vitigni autoctoni e ottenuti a partire da lieviti indigeni, sempre con il criterio di prediligere i sapori naturali, la filiera corta e i prodotti biologici. E’ stata fatta una selezione creativa e di pregio fra prodotti genuini e a bassi solfiti, con ampia scelta tra vini bianchi, rossi, rosati, bollicine e vini dolci. Da gustare il Barbera e il Moscato d’Asti e brut, tutti da agricoltura biodinamica della Tenuta Carussin di San Marzano Oliveto (AT), la Falanghina biologica di Vini Orsini di San Lupo (BN), Trebbiano e chardonnay biologici dell’azienda Il Palazzo di Brisighella (RA), il prosecco di Valdobbiadene doc, l’extra-dry di Col Vetoraz a S.Stefano di Valdobbiadene (TV).

La gastronomia è tutta ed esclusivamente a base di materie prime genuine: pane, prodotto dal Panificio Grazioli di Legnano (MI), da farine biologiche molite a pietra del Mulino Marino, carne di puro bovino piemontese fornita dal Presidio Slow Food Macelleria Dacma – Consorzio La Granda, salumi di Marco D’Oggiono (LC) Prosciutti, azienda a lavorazione artigianale e da carni italiane, formaggi bio dell’azienda “Fontana di Comazzo” (Lodi), frutta di stagione da coltivazioni biodinamiche, agrumi e avocado bio siciliani dell’azienda Vigna Grande di Fiume Freddo e altri prodotti dalle materie prime dalla qualità certificata. L’Isola del Gusto è presidiata da studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo sotto l’egida di Federico Trotta, dottore in Scienze Gastronomiche e ideatore del progetto.